La migliore Accademia di formazione online ai concorsi delle Forze Armate e di Polizia
Logo Exforma

Il reclutamento delle agenzie di sicurezza italiane.

Il nuovo bisogno di sicurezza nazionale, tra nuove minacce e sfide già iniziate.

Indice dei contenuti

La situazione internazionale e il crescente bisogno di sicurezza nazionale

Il mondo di oggi è caratterizzato da molteplici e mutevoli minacce alla sicurezza nazionale. Le nazioni si trovano ad affrontare una serie di sfide interconnesse, tra cui l’aumento dei conflitti regionali, la proliferazione di armi di distruzione di massa, armi chimiche e biologiche e missili balistici, il terrorismo in grado di colpire in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, le minacce cyber sempre più sofisticate, con la potenzialità di interrompere infrastrutture critiche e causare danni economici diffusi. Ma anche il cambiamento climatico con i suoi effetti spesso estremi può portare a instabilità e conflitti. Infine, la criminalità organizzata con le sue reti criminali transfrontaliere sempre più coinvolte in una serie di attività illecite, dal traffico di droga al terrorismo, minando la sicurezza e lo sviluppo degli Stati.

In questo contesto quantomai complesso, la sicurezza nazionale diventa una priorità per tutte le nazioni. Ogni paese deve sviluppare la propria strategia per affrontare le minacce specifiche tenendo conto non solo dell’ambito internazionale ma anche delle proprie capacità nazionali.

Tutte queste criticità oltremodo attuali, ma già negli ultimi anni esacerbatesi compresa anche la pandemia da COVID-19, hanno messo in luce la necessità di nuove figure professionali all’interno dei servizi segreti italiani.

Le minacce alla sicurezza nazionale sono diventate più complesse e diversificate, richiedendo agli agenti dei servizi segreti competenze più specifiche e avanzate.

La necessità della formazione e il sistema di reclutamento degli agenti

Gli agenti di oggi devono avere preparazioni sempre più specialistiche per affrontare le minacce complesse e diversificate alla sicurezza nazionale. I servizi segreti italiani stanno investendo molto nella formazione e nel reclutamento di nuove figure professionali per garantire la sicurezza del paese. In particolare, si stanno sviluppando nuovi programmi di formazione e si sta da tempo collaborando facendo scouting con gli atenei universitari e istituti di ricerca nazionali per identificare i migliori candidati.

Il reclutamento del personale dell’intelligence italiana è disciplinato dalla legge n. 124 (del 3 agosto 2007) e si svolge attraverso quattro canali principali:

  • Candidature spontanee:
    Invio di un curriculum vitae tramite il sito internet del Sistema di Informazione per la Sicurezza della Repubblica;
    I requisiti da avere per candidarsi come agente dei servizi segreti italiani sono: cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, diploma di istruzione superiore, assenza di condanne penali e pendenze giudiziarie.
  • Rapporti con le università e altri enti:
    Collaborazione con università, istituti di ricerca ed enti di formazione per l’identificazione di profili idonei;
    Partecipazione a fiere del lavoro ed eventi di orientamento.
  • Individuazioni dirette:
    Contatto diretto di candidati con profili ritenuti particolarmente interessanti.
  • Selezioni aperte:
    Pubblicazione di bandi periodici per la ricerca di figure professionali specifiche;L’attuale bando, aperto fino al 31 maggio 2024, ricerca profili con competenze in ambito informatico e di analisi dei dati.


Le procedure per selezionare gli agenti

Tutte le candidature sono sottoposte a un rigoroso processo di selezione che comprende:

  • Valutazione del curriculum vitae: verifica del possesso dei requisiti minimi e delle competenze specifiche per il ruolo;
  • Colloqui conoscitivi: valutazione delle motivazioni, delle attitudini e delle potenzialità del candidato;
  • Test psico-attitudinali: valutazione del profilo psicologico e delle capacità cognitive del candidato;
  • Accertamenti medico-sanitari: verifica dell’idoneità fisica e psichica del candidato;
  • Verifiche di sicurezza: approfondimenti sulla condotta morale e sulla situazione socio-familiare del candidato.

Gli aspiranti 007 italiani devono avere, oltre alle idoneità tecniche, anche requisiti di affidabilità, forte senso di responsabilità e di attaccamento alle istituzioni dello Stato, nonché comprovate doti di riservatezza. Al termine del processo selettivo, i candidati idonei sono avviati ad un corso di formazione specifico per il ruolo che andranno a ricoprire.

Gli sforzi per la ricerca dei candidati con le competenze più pregiate

Le agenzie di sicurezza italiane stanno implementando una serie di misure per aumentare il reclutamento di nuovo personale specializzato, tra cui:

  • Campagne di sensibilizzazione per informare il pubblico sulle opportunità di lavoro nel settore dell’intelligence e per attirare i migliori candidati;
  • Offerte di lavoro competitive per stimolare anche dal punto di vista economico e realizzativo attraverso possibilità di retribuzioni e benefit competitivi per attirare e trattenere i migliori talenti;
  • Semplificazione del processo di reclutamento per renderlo più snello e accessibile;
  • Promozione della diversità e dell’inclusione sul posto di lavoro per creare un ambiente più accogliente per tutti i candidati.

Quali sono le attitudini e le specifiche più ricercate dai servizi di intelligence?

  • Competenze linguistiche e interculturali
    Oltre alle competenze tecniche, gli agenti dei servizi segreti devono anche avere forti competenze linguistiche e interculturali. In un mondo sempre più globalizzato, è essenziale essere in grado di comunicare con persone di diverse culture e con background differenti. Questo è particolarmente importante per gli agenti che lavorano all’estero o che si occupano di minacce transfrontaliere;
  • Capacità di analisi e problem solving
    Gli agenti dei servizi segreti devono anche essere in grado di analizzare informazioni complesse e risolvere problemi in modo creativo. Devono essere in grado di valutare rapidamente la situazione e prendere decisioni difficili in condizioni di incertezza;
  • Capacità di lavorare in team
    Il lavoro dei servizi segreti è spesso svolto in squadra; quindi, è importante che gli agenti siano in grado di lavorare in modo efficace con gli altri. Devono essere in grado di comunicare chiaramente, condividere informazioni e collaborare per raggiungere obiettivi comuni;
  • Motivazione e dedizione
    Infine, gli agenti dei servizi segreti devono essere altamente motivati ​​e dedicati al loro lavoro. Devono essere disposti a lavorare lunghe ore in condizioni difficili e a mettere a rischio la propria sicurezza per proteggere il loro paese.

Le nuove figure professionali dei servizi di intelligence

Dunque, le predisposizioni di cui sopra si declinano in nuove figure professionali, tra le quali spiccano esperti in:

  • intelligenza artificiale, per le figure di machine learning engineer, data scientist e big data engineer/architect;
  • cyber security. In particolare, metodologie di penetration testing e red teaming, cyber threat intelligence, reverse engineering, malware analysis e digital forensics;
  • minacce WMD, armamenti, missilistica e tecnologie associate, nonché materiali dual use e reti di procurement;
  • algoritmica per la crittoanalisi;
  • fotointerpretazione di immagini satellitari;
  • scienze comportamentali e attività di profiling;
  • archivistica e digitalizzazione documentale.

La necessità di reclutamento di nuovi agenti

La necessità di reclutamento da parte delle agenzie di sicurezza italiane è pertanto un tema composito e in trasformazione, influenzato da una serie di fattori interni ed esterni.

Fattori interni

  • Minacce alla sicurezza nazionale italiana: minacce che sono diventate sempre più delicate e mutevoli negli ultimi anni, includendo cyberwarfare, terrorismo internazionale, criminalità organizzata e proliferazione nucleare. Questo ha portato alla necessità di nuovi profili professionali all’interno delle agenzie di sicurezza, con competenze quasi esclusive in queste aree;
  • Mancanza di personale: le agenzie di sicurezza italiane stanno affrontando una carenza di personale, dovuta a pensionamenti, dimissioni e difficoltà di reclutamento di nuovi candidati. Questo problema è aggravato dalla concorrenza del settore privato per i profili professionali più qualificati;
  • Bisogno di innovazione: le agenzie di sicurezza italiane necessitano di innovare le loro tecnologie e metodi di lavoro per stare al passo con le minacce in evoluzione. Questo richiede personale con capacità informatiche avanzate e con attitudine a pensare in modo creativo e strategico;
  • Ulteriore criticità: lo svecchiamento. Si tratta di un tema multiforme, che richiede un’analisi a più livelli per comprenderne appieno le sfide e le opportunità.

Fattori esterni

  • Crisi internazionali: le crisi internazionali degli ultimi anni, come la pandemia da COVID-19, la guerra in Ucraina, la lotta al terrorismo internazionale di matrice islamica così come la minaccia costante dei movimenti anarchici ovvero destabilizzanti interni per non sottacere circa la lotta alle mafie e alla criminalità organizzata sempre più influente nei gangli della società, hanno evidenziato la necessità di rafforzare le capacità di sicurezza nazionali. Questo ha portato a un aumento della domanda di personale da parte delle agenzie di sicurezza in tutto il mondo, anche in Italia;
  • Cooperazione internazionale: la cooperazione internazionale in materia di sicurezza è diventata sempre più importante per affrontare le minacce transfrontaliere. Questo richiede che le agenzie di sicurezza italiane abbiano personale in grado di lavorare in sinergia con colleghi stranieri e di operare in contesti internazionali.

La necessità di reclutamento da parte delle agenzie di sicurezza italiane è pressante e richiede un impegno continuo da parte del governo e delle stesse agenzie. Attraverso una serie di misure dirette ad aumentare la visibilità del settore e sistemi attrattivi e stimolanti, le agenzie di intelligence italiane possono sperare di invogliare i migliori giovani dotati delle attitudini necessarie per garantire la sicurezza nazionale.
Oltre alle misure sopracitate, è importante sottolineare che le agenzie di sicurezza italiane stanno anche collaborando con università e istituti di ricerca per sviluppare programmi di formazione specifici per i futuri professionisti dell’intelligence.

Evoluzioni e futuri scenari delle agenzie italiane di sicurezza

Le agenzie di sicurezza italiane necessitano di personale con competenze avanzate in aree come la cyberwarfare, il terrorismo internazionale, la criminalità organizzata e l’analisi dei dati. È importante inoltre promuovere una maggiore diversità all’interno delle agenzie, favorendo l’ingresso di donne e giovani e valorizzando le loro peculiarità.

È innegabile che i servizi di sicurezza italiani si trovino ad affrontare un momento di transizione delicato. Le minacce alla sicurezza nazionale, abbiamo detto, sono diventate più complesse e diversificate, richiedendo abilità e approcci nuovi rispetto al passato. Inoltre, la forza lavoro all’interno delle agenzie di intelligence va guidata al meglio stante il naturale ricambio generazionale che rischia, se non gestito al meglio, di creare un divario tale da ostacolare il progresso e l’innovazione.

Oltre al rinnovamento delle competenze, è necessario anche un processo di riforma che porti ad una maggiore trasparenza e accountability dei servizi di sicurezza. Questo significa rafforzare il controllo parlamentare e della magistratura sulle attività di intelligence, e rendere più accessibili ai cittadini le informazioni relative al funzionamento delle agenzie.

Probabilmente si andrà verso una riforma ulteriore dei servizi di sicurezza che possa assorbire tutte le criticità che già si palesano e che non trovano soluzione in un sistema strutturato con le attuali modalità funzionali. Una sorta di restyling vero e proprio dell’intelligence. Non è semplice ma la realtà che ci circonda lo impone. Tra i vari punti da ridiscutere, verosimilmente, vi è anche quello di perfezionare uno degli aspetti più delicati dell’intero sistema: si tratta delle cosiddette garanzie funzionali, che esonerano da responsabilità penale gli agenti che, nello svolgimento delle proprie attività istituzionali, debbano compiere azioni configurabili come reato. Infine, occorre monitorare il processo di svecchiamento dei servizi di sicurezza italiani che potrebbe diventare un fattore di enorme criticità. Anche qui, si tratta di un argomento che richiede un impegno costante da parte di tutti gli attori coinvolti.

In definitiva, si può certamente sintetizzare assumendo che solo attraverso un’azione sinergica tra governo, agenzie di intelligence, società civile e mondo accademico sarà possibile costruire un sistema di sicurezza nazionale moderno, efficace e all’altezza delle sfide del ventunesimo secolo.

Con Exforma Vincitori o rimborsati

Vincitori o rimborsati

Se non superi il concorso a cui hai partecipato ti riprepariamo gratuitamente per quello successivo oppure ti rimborsiamo per intero la somma che hai pagato.

90% di studenti vincitori

il 90% dei nostri studenti, che ha completato il ciclo di studi, ha vinto il concorso. Il tasso di idoneità complessiva alle prove supera il 93%. Clicca sul link e approfondisci.

Un mentore personale

Avrai a tua disposizione un tutor esperto, con esperienza pluriennale, che ti accompagnerà durante l’intero percorso, diventando il tuo vero e proprio punto di riferimento.
Quizzo - l'app per superare prova a quiz concorsi militari, forze armate e polizia

App dedicata ai quiz

Esercitarti a superare la prova di preselezione. È inclusa nell’offerta, al suo interno troverai centinaia di migliaia di quiz, provenienti dalle banche dati ufficiali delle varie amministrazioni.
Mentoring Exforma
Un mentore personale a tua disposizione
Una volta entrati in Exforma avrai a tua disposizione un mentore con esperienza pluriennale che ti accompagnerà durante l’intero percorso, diventando un vero e proprio punto di riferimento. Otterrai assistenza dedicata e personalizzata che comprende: ausilio logistico e burocratico, aiuto nello studio, consigli pratici, supporto in caso di difficoltà, preparazione di una strategia concorsuale vincente e molto altro.